Bacheca 2018

red_ball Verbale della riunione Gas marzo 2018

(Precedente riunione Minuta gennaio 2018)

 

Presenze: come da file allegato

 

VERBALE RIUNIONE GASSESTO DEL 24 marzo 2018

 

AGENDA
  1. Seminario Aequos “conoscere il mondo agricolo biologico”
  2. Relazione del tavolo formaggi
  3. Valutazione nuova proposta formaggi Caseificio Valle Sacra (GC, assaggi già fatti), con parere del tavolo formaggi (Beppe, Daniela L, Lucia M)
  4. Alberto Giardina: progetto “in bianco e nero”
  5. Michele Castelli, un coltivatore di Cereseto (Al)
  6. Come fare a gestire prodotti che non raggiungono la metà della cassetta (es. mele)
  7. Festa Aequos
  8. Varie ed eventuali

 

La riunione si apre alle ore 16:45, sono presenti 23 soci.

 

  1. Seminario Aequos “conoscere il mondo agricolo biologico”
    Seminario “Aequos “conoscere il mondo agricolo biologico”. Il seminario in una sola giornata è costituito da un incontro introduttivo seguito da 5 workshops, c’è poi il pranzo comunitario e i lavori continuano anche nel pomeriggio.
    La presenza richiesta è di 3-4 persone per ogni GAS, c’è tempo fino al 31/3 per iscriversi, ma per ora del nostro GAS non si è iscritto nessuno e non sembra esserci nessuno interessato.
    Giancarla riferirà agli organizzatori che il seminario occupando l’intera domenica e non essendo un evento nel quale si possa coinvolgere la famiglia non ha riscosso interesse in nessuno dei Soci.

     

  2. Relazione del tavolo formaggi
    Il Tavolo Formaggi ha attraversato un po’ di vicissitudini: inizialmente erano in 5, poi una socia ha lasciato il GAS, uno è diventato vegano ma, in compenso, si è aggiunta Carla Balzarini. Ad oggi quindi il Tavolo è formato da 4 persone (Beppe B., Daniela L, Lucia M., Serena C.). Carla Balzarini segue gli ordini di Cascina Campaccio e Fattoria Rancina e ha notato che i Soci comprano pochissimo formaggio di capra e di pecora e comunque si orientano solo sui formaggio freschi.
    Si chiedeva pertanto se avesse senso continuare ad ordinare. Dopo discussione assembleare si decide di alternare i due ordini suddetti scadenzandoli in modo che non siano troppo vicini e, come consiglia Tiziana C., in modo che non siano in contemporanea con Tomasoni (2° giovedì di ogni mese) Carla ricorda che Cascina Campaccio produce solo latte caprino e formaggi da esso derivati mentre Fattoria Rancina produce latte vaccino, ovino, caprino e relativi formaggi.
    Francesco sottolinea che i prezzi di Fattoria Rancina e Cascina Campaccio sono piuttosto alti rispetto ai supermercati/negozi BIO e non dovrebbe essere così essendoci il rapporto diretto con il Produttore.

     

  3. Valutazione nuova proposta formaggi Caseificio Valle Sacra (GC, assaggi già fatti), con parere del tavolo formaggi (Beppe, Daniela L, Lucia M)
    Beppe B. presenta gli esiti della valutazione fatta dal Tavolo Formaggi relativa al nuovo caseificio Valle Sacra visitato da Giancarla.

     

    Il caseificio si trova sulle montagne del Torinese nel Comune di Borgiallo (130 km da Sesto Calende) al confine del Parco Paradiso.

     

    Il caseificio è servito da 5 stalle che posseggono dalle 7 alle 15 vacche e dopo diversi anni di inattività vorrebbe rilanciare l’attività.

     

    Il prof. Tamborini dell’università di Milano, contattato da Giancarla, ha valutato positivamente (tramite foto) le stalle e l’analisi del latte ricevuto. A supporto di questo giudizio positivo, va rilevato che le vacche di queste stalle vivono fino a 15 anni contro la vita media di 4-5 anni che le vacche frisone hanno negli allevamenti intensivi in cui vengono sfruttate per la loro capacità di produrre molto latte e poi macellate dopo 4-5 parti perché incapaci di produrre ancora.

     

    Il prof. Tamborini fa sapere che il rapporto Omega-6/Omega-3 si abbassa (maggior qualità) se le vacche mangiano al pascolo e si alza quando sono in stalla e mangiano fieno.

     

    D’altra parte il prof. Tamborini sdrammatizza la pratica di separare vitello e mamma. Tale pratica che può sembrare crudele è (purtroppo) necessaria quando i bovini vivono in stalla. Per quanto possano essere buone le condizioni igieniche delle stalle in fatti, il vitello rischia di ammalarsi nutrendosi dalle mammelle non pulite della mamma, per questo i due vengono separati ma il vitello viene comunque alimentato con il colostro della mamma. Questa pratica è usata anche con gli ovini e i caprini.

     

    Carla B. ci spiega che Fattoria Rancina separa gli agnellini, li alimenta prima con il colostro e poi con latte vaccino tenendo sott’occhio la crescita.

     

    In Sardegna invece (Debbene) gli ovini vengono alimentati con il colostro e poi sono subito autosufficienti.

     

    Tornando al caseificio Valle Sacra, le vacche delle stalle mangiano il loro foraggio (fieno) o quello degli agricoltori vicini (foraggio della zona)

     

    Beppe B. ci ricorda che la Normativa Allevamenti Bio prevede l’utilizzo di Foraggio/Concentrati nel seguente rapporto: Foraggio/Concentrati=60/40
    I Concentrati sono i mangimi e non possono pertanto eccedere la percentuale del 40.

     

    Il Tavolo ha valutato che Valle Sacra:
    • Non è un produttore BIO
    • Non è km zero
    • Ma si tratta di un produttore che ha un valore sociale:
      • il caseificio paga infatti il latte 30-34 centesimi€/litro contro i 28 della GDO con l’intenzione di poter alzare il prezzo una volta avviato il giro del formaggio.
      • Il caseificio sta di fatto rilanciando l’attività economica della valle e tutti gli abitanti contano molto su ciò.

     

    Valle Sacra produce solo latte vaccino e formaggi da esso derivati.

     

    Si decide di fare ordine di prova e poi si deciderà sulla base delle adesioni se includerlo tra i Fornitori GAS.

     

  4. Alberto Giardina: progetto “in bianco e nero”
    Alberto faceva parte del nostro GAS, è di Varallo Pombia compra di solito dal GAS di Oleggio ed è molto impegnato nel Sociale e soprattutto nell’integrazione delle persone immigrate.

     

    La sua famiglia e altre 15 circa hanno firmato un progetto battezzato “bianco e nero” che ha come scopo:

     

    • migliorare le condizioni di vita delle persone immigrate in difficoltà
    • accompagnare queste persone in una relazione di aiuto mirato per metterle in condizioni di trovare un’occupazione dignitosa.

     

    In breve ci chiedono di comprare da Aequos tramite il nostro GAS.

     

    La loro intenzione è di mandare una persona immigrata a ritirare che poi le 3 famiglie pagheranno per il servizio.

     

    Giancarla sottolinea che la formula proposta da Alberto non crea le condizioni di “rivendita merce”, contrarie alla filosofia Aequos, perché le famiglie acquisteranno a nome di Alberto e poi pagheranno il trasportatore con un contratto famiglia.

     

    Si decide di accettare la proposta di Alberto Giardina che ci farà sapere i nomi da aggiungere al foglio ordine.

     

  5. Michele Castelli, un coltivatore di Cereseto (Al)
    Davide Rabozzi presenta questo coltivatore di Alessandria (Cascina Merli di Michele Castelli) che produce frutta e già viene a vendere dalle nostre parti nella cooperativa Bertoldo.

     

    Il Castelli vorrebbe diventare Fornitore GAS.

     

    Produce prevalentemente mele ma anche altra frutta e trasformati (succhi mela, pera, albicocca, uva barbera, uva moscato, marmellate, mostarda d’uva barbera, pumà: una specie di composta)

     

    Metodo di coltivazione è “lotta integrata a residuo zero” regolata da Normativa Europea 2078/91. Non si tratta pertanto di produzione BIO.

     

    Antonella Coccetti ci spiega che il metodo a lotta integrata a residuo zero è un metodo che prevede un numero limitato di trattamenti: si fanno solo quando i segnalatori si attivano. I trattamenti sono comunque chimici e sistemici ovvero entrano in circolo (nota post-meeting: “sistemico” significa che entra nel circolo linfatico della pianta e raggiunge tutti i tessuti. La persistenza è maggiore perché non viene dilavato; dopo il tempo di carenza (periodo in cui il prodotto viene smaltito dalla pianta) il prodotto può essere consumato: il problema sono i residui chimici non considerati dalle analisi e soprattutto l’impatto sull’ambiente).

     

    Questo metodo di coltivazione è comunque finanziato dalla Comunità Europea con fondi ad hoc: Cascina Merli ha “subito” diversi controlli da parte della Regione Piemonte a riprova che le Autorità tengono sotto controllo questi Produttori

     

    Considerato che questo Produttore non ha alcuno dei tre requisiti richiesti per diventare Fornitore GAS e considerato che ogni 15 giorni rivende presso la Cooperativa Bertoldo si decide di gestirlo come ordine EXTRA-GAS.

     

    Davide R. manderà e-mail a tutti chiedendo chi sia interessato ad ordinare.

     

  6. Come fare a gestire prodotti che non raggiungono la metà della cassetta (es. mele)
    Ogni socio che si trovi nella posizione di dover aggiustare gli ordini lo fa con logica e buon senso, ciò non toglie che si prendano necessariamente decisioni un po’ arbitrarie che possono scontentare qualcuno.

     

    Senza quindi dare ricette su come sia meglio completare le varie cassette del fresco si invitano tutti i soci che ordinano a inserire note che aiutino i completamenti.

     

    Note del tipo:
    • Aumentare fino al raddoppio se necessario”
    • Non aumentare, eventualmente cancellare”
    • Sono disponibile ad acquistare l’intera cassetta”
    • Spostare su altro tipo di mela (arancia, insalata, cavolo…) se non si completa la cassetta”

     

    Possono aiutare moltissimo chi sistema i file per gli ordini e ci risparmiano spiacevoli sorprese.

     

  7. Festa Aequos
    I partecipanti del nostro GAS erano in pochi: Rina Agostino, Doriana Rosini, Elena Bruno, Elena e Luca Turconi, Marco Palermo (nuovo socio) e famiglia, Arianna Benetti. La relazione fatta da Elena Bruno è stata caricata da Francesco sul sito al seguente link

     

  8. Varie ed eventuali
    • Sostegno Economico anti-mafia (Alberta)
      Alberta ci fa sapere che la moglie del caposcorta di Falcone porta nelle scuole la sua testimonianza sulla mafia.
      Questa coraggiosa Signora chiede di comprare un braccialetto raffigurante lo stemma dell’auto su cui si trovava suo marito al momento dell’attentato per sostenere questa attività di sensibilizzazione. Costo 10€. Alberta invierà e-mail per raccogliere adesioni.
    • Smistamento CiaoLatte (Alberta)
      Per il prossimo ordine Alberta chiede ai soci la cortesia di portare un sacchetto prima dello smistamento: per l’ultimo ordine smistato lei e Daniela L. hanno avuto molte difficoltà a separare i pezzi ricevuti.
      Proposta di Francesco post meeting: si possono dare a Daniela Lucchini due borse di stoffa con il nome del socio, la prossima volta se ne prende una con il parmigiano e la volta successiva si consegna quella vuota e si prende l’altra con il nuovo ordine di parmigiano.

 

La prossima riunione sarà venerdì 25 maggio e verrà tenuta da Davide Rabozzi e ...

 

Tabella presenze alle riunioni e' alla seguente pagina

 


 

 


 

Presenze alle riunioni
  • marzo 2018 : 24 soci
  • gennaio 2018 : 23 soci

     

  • novembre 2017 : 23 soci
  • settembre 2017 : 23 soci
  • maggio 2017 : 25 soci
  • aprile 2017 : 23 soci
  • febbraio 2017 : 25 soci

     

  • dicembre 2016 : 34 soci
  • ottobre 2016 : 33 soci
  • giugno 2016 : 23 soci
  • marzo 2016 : 34 soci
  • gennaio 2016 : 27 soci

     

  • novembre 2015 : 28 soci
  • settembre 2015 : 37 soci
  • maggio 2015 : 40 soci
  • marzo 2015 : 33 soci
  • Gennaio 2015 : 39 soci

     

  • Novembre 2014 : 27 soci
  • Ottobre 2014 : 39 soci
  • Giugno 2014 : 41 soci
  • Aprile 2014 : 22 soci
  • Gennaio 2014 : 24 soci

     

  • Gennaio 2013 : 25 soci
  • Marzo 2013 : 30 soci
  • Aprile 2013 : 42 soci
  • Giugno 2013 : 25 soci
  • Settembre 2013 : 33 soci
  • Novembre 2013 : 29 soci

 

Seguici e tieniti aggiornato !
Le minute dei nostri incontri bimensili si trovano alla pagina seguente
La prossima riunione 2024 sarà il :
2 febbraio (venerdì) video-conferenza.
Area Google-drive,
Calendario sbancalamento Uboldo
Le minute degli incontri Intergas si trovano alla pagina seguente

Le minute degli incontri del "Tavolo Produttori" si trovano alla pagina seguente

Ogni aggiornamento di dati di iscrizione/indirizzi email va richiesto esclusivamente a Luisa Chierichetti.

Notizie consegne



: Pesce Aqua Lavagna : 22 giugno
: Mozzarelle di bufala : calendario