Minuta Intergas, 13 dicembre 2016

 

fiori_10a Partecipanti: Gas Officina, Gasabile, Lumagas, Gas Campo dei Fiori, Cisgaso, Gassoeulas, Gas Sesto, Amico Gas, Gasauser, Vogas.

 

Prossimi incontri: 10/1, 07/02, 14/03, 11/04, 09/05, 13/06, 11/07, 12/09

 

  • Scelta responsabile riso Bio
    Franco di Amico Gas

     

  • Patto Galline Felici
    L’ordine attuale delle arance ammonta a circa €8000; chiederemo di indicare i nominativi dei produttori sulle cassette in consegna e inoltre proporremo un discorso di prezzo trasparente; prima del prossimo ordine si cercherà di chiarire se il conteggio degli sconti è rapportato al fatturato complessivo o alle unità perché nella seconda ipotesi risulta più basso. Si vorrebbe coinvolgere Terre di Lago e Gasabile prima di Natale presentando loro il patto, visto che già si riforniscono da Galline Felici, per poter aprire il prossimo ordine del 25/1 insieme.
    Serve qualcuno che si occupi del contenuto del corto animato e che faccia disegni animati- tema “differenza fra il bio del supermercato e il bio”. Verrà fatto girare a titolo esemplificativo il corto sulle arance (costo €3000 durata 5’c.a.).

     

  • Ordine della birra artigianale- birra “Due Tocchi di Giovanni Novembre”
    Attualmente sono disponibili 2 tipi di birra che si possono già ordinare, ma si sta ancora sperimentando una birra che sarà solo per i Gas. Si propone quindi un patto per poter sovvenzionare in parte tale ricerca e il rischio d’impresa, però prevedendo in caso di successo uno sconto nei futuri acquisti. Si ritiene dunque di invitare il produttore a gennaio per parlarne con lui. Si aprirà un documento condiviso in modo di arrivare a gennaio con una base di discussione.

     

  • Proposta di acquisto di cereali e legumi- azienda agricola “La Chiona”
    I prodotti proposti sono molto vitali, ciò è verificabile dal fatto che germogliano (a differenza dei prodotti comuni che non germogliano), sviluppando una maggior quantità di nutrienti (sali minerali e vitamine) e risultando più digeribili. Alcuni esempi sono: orzo mondo, farro di cocco e monococco, ceci autoctoni (zona Spello, Perugia), farine, paste, polenta di grano rosso. Dai produttori traspare una grande passione anche se non è per loro la principale occupazione. L’azienda (della zona di Perugia) tende avere un basso impatto ambientale (riutilizzo acqua di riciclo, pannelli solari ecc.). Non sono produttori bio ma con raccolta integrata e non usano prodotti chimici.
    Ciascuno è invitato a parlarne nei rispettivi gas sottolineando le qualità del prodotto.
    Si suggerisce di chiedere ai produttori di farci avere una lettera di presentazione e inoltre di fare una visita presso l’azienda per meglio comprendere la filosofia aziendale. La proposta di acquisto potrebbe partire da Lumagas che potrebbe aprirla agli altri gas.

     

  • Progetto Nuova Vita
    Non può essere definito rifiuto ciò che non è stato conferito in un centro di raccolta, pertanto non c’è alcuna difficoltà nel raccogliere gli articoli (PC, console, tablet, cellulari ecc.). Verrà inviato il volantino definitivo da mettere nei punti di raccolta e poi a febbraio loro stessi raccoglieranno il materiale e ci informeranno su quanto raccolto. Serve un referente per ogni centro logistico.

     

  • Freedhome
    E’ già stato consegnato, l’ordine ammonta a circa € 8000.

     

  • Daymons
    L’ordine è chiuso, hanno aderito solo 6 gas. L’ordine è stato proposto vicino Natale e forse nei vari gas c’è stato un accavallamento di ordini, si sentiranno i referenti per verificare se è opportuno riproporre l’ordine.

     

  • Proposte prodotti zone terremotate
    La macelleria Petrucci di Arquata del Tronto - l’ordine consegnato ammonta a €1500. E’ gestita da due fratelli, è un punto di distribuzione dei produttori locali, con il terremoto hanno perso il negozio e la casa. Altra proposta: 7 prodotti della Valle Rina promossi da Lega Ambiente (fra i quali legumi, guanciale, ricotta) in due formati da 15 e 30 euro. Se interessati è possibile aprire l’ordine anche dopo Natale.

     

    A tutela delle eccellenze della zona, come il maiale brado di Norcia , si segnala l’ iniziativa “adotto un suino” che consiste nel pagare il nutrimento, la macellazione e la successiva lavorazione delle carni. Ci verrà inviata una mail con i dettagli delle diverse iniziative in modo di poterne parlare nei gas.

     

 

Si suggerisce di preparare un volantino, statuti, striscioni e altro materiale da tenere a disposizione per un prossimo evento. Su drop- box verrà creata una cartella dove inserire il materiale. Inoltra si invita a voler comunicare eventuali iniziative con qualche giorno di anticipo così da facilitare l’adesione. Qualora non ci siano sufficienti adesioni si comunicherà per tempo la rinuncia alla partecipazione come tavolo.
Sul tema del riuso, a Como si può trovare la “Lista cerco-offro”, molto attiva, inoltre vengono organizzate domeniche di “regalo tutto” in diverse zone. A Verese c’è” La fiera del riuso” e “Cose inutili”.

 

Si informa che non si è riusciti per ora ad organizzare un incontro con i referenti Aequos, Alberto Gariboldi li ricontatterà prossimamente.

 

Seguici e tieniti aggiornato !
Le minute dei nostri incontri bimensili si trovano alla pagina seguente
La prossima riunione 2024 sarà il :
2 febbraio (venerdì) video-conferenza.
Area Google-drive,
Calendario sbancalamento Uboldo
Le minute degli incontri Intergas si trovano alla pagina seguente

Le minute degli incontri del "Tavolo Produttori" si trovano alla pagina seguente

Ogni aggiornamento di dati di iscrizione/indirizzi email va richiesto esclusivamente a Luisa Chierichetti.

Notizie consegne



: Pesce Aqua Lavagna : consegna 20 aprile, 25 maggio, 22 giugno
: Mozzarelle di bufala : calendario