Presentazione del nostro GAS

Il nostro GAS è un gruppo spontaneo, nasce nell' ottobre 2006 su iniziativa di alcune persone che un anno prima avevano conosciuto il GAS di Legnano e che hanno voluto poi continuare l’esperienza sul proprio territorio.

 

La composizione del gruppo, attualmente di una ottantina di famiglie residenti nell’area compresa tra Angera-Sesto-Vergiate-Mornago, è abbastanza eterogenea per motivazioni e stili di vita.
Per questo riteniamo la partecipazione democratica di ogni componente del nostro Gas come basilare a livello decisionale e organizzativo, affinché ogni partecipante possa portare il proprio personale contributo e per favorire la formazione di una cultura sull’etica del consumo critico.

 

Condividiamo gli obiettivi di fondo e i principi espressi nel Documento Base dei GAS e declinati nella nostra Carta dei Principi.

 

Sesto Calende, settembre 2014

 

CARTA DEI PRINCIPI di GASSESTO, Sesto Calende

Gassesto è un gruppo spontaneo attivo sul territorio di Sesto Calende e comuni limitrofi.
Le prestazioni dei e delle componenti per i fini del gruppo sono da ritenersi di volontariato e quindi gratuite.
Abbiamo scelto una struttura organizzativa orizzontale, senza presidenza, consiglio, assemblea, amministrazione o bilancio. Esistono solo incarichi che vengono di volta in volta assegnati in base all’offerta delle persone aderenti, come mansioni di coordinazione, tesoreria, referente prodotto, referenti DES, manutenzione sito web, gestione liste iscrizioni etc. etc.

 

Ogni gasista si impegna, nei limiti delle proprie possibilità, a collaborare alla gestione del gruppo e/o degli ordini.

 

Il gruppo non ha fini di lucro e ha per scopo l’operare nel campo sociale con i seguenti obiettivi:

 

  1. sviluppare un atteggiamento di sobrietà, sostenibilità e solidarietà attraverso i propri consumi, nella ricerca di un’alternativa alle logiche di un mercato consumistico, alternativa che ci possa offrire un prodotto di qualità ad un prezzo equo e accessibile.

     

  2. riattivare rapporti sociali, creare relazioni e solidarietà a partire da legami di conoscenza diretta e fiducia tra chi produce e chi consuma, fino allo scambio di competenze e conoscenze all’interno del gruppo.

     

  3. Divulgare una cultura del consumo critico, etico – sostenibile, attraverso iniziative sul territorio

 

Principi per la scelta delle aziende produttrici:

  • piccole e locali , dove possibile, per non concentrare il potere economico nelle grandi aziende e per favorire un rapporto diretto di fiducia

     

  • rispettosi della persona (rispetto delle condizioni di lavoro dei lavoratori, come paga, orario ecc.; rispetto della salute) e dell'ambiente (consumi eco-sostenibili, allevamenti rispettosi degli animali)

 

Criteri di acquisto:

Oltre al rispetto di criteri di produzione sostenibile e di qualità, si richiede che il prodotto risponda almeno ad uno delle seguenti caratteristiche:

 

  • Prodotto bio, certificato o garantito (per es. SPG, sistema di garanzia partecipata)
  • Prodotti a Km 0,
  • Prodotti con valore sociale (solidarietà)

 

ORGANIZZAZIONE

Adesioni

Chiunque condivida le finalità e i metodi di Gassesto e si impegni a rispettarne il carattere solidaristico potrà entrare a far parte del gruppo. GASsesto non è e non agisce come un supermercato: tra gli obiettivi c’è quello di coinvolgere chi partecipa non solo attraverso l’acquisto puro e semplice. Il fine è infatti quello di far partecipare attivamente, a seconda della propria disponibilità, chiunque si avvicini a GASsesto tramite l’informazione, il passaggio di notizie, le mail, le riunioni. La “formazione” del gruppo spontaneo è così in continua evoluzione, ed è ampliabile ogni qual volta ce ne fosse la necessità

 

Uniche tre condizioni per far parte del gruppo, oltre alla condivisione dei principi, sono:

 

  1. Il pagamento di una quota di iscrizione annua, definita di volta in volta in assemblea, attualmente inferiore ai dieci euro, al fine di coprire i piccoli costi di gestione, per esempio di tenuta conto corrente, di adesione a DES-Varese ecc, ma anche allo scopo di finanziare le attività di informazione e divulgazione.

     

  2. La partecipazione ad almeno una assemblea all’anno. Per anno si intende l’anno sociale che va da gennaio a dicembre.

     

  3. Partecipare attivamente al funzionamento del gas, assumendo anche un minimo impegno, come da tabella “suddivisione compiti gas”, salvo impedimenti eccezionali .

 

Annualmente viene aggiornato l’elenco delle persone partecipanti depennando i nomi di chi per 12 mesi non abbia presenziato ad almeno un incontro o non abbia rinnovato la quota di iscrizione.

 

Acquisti

Le ordinazioni verranno effettuate on line, in genere, in date prefissate, come da calendario annuo definito a settembre, dopo l’arrivo di una mail che annuncia l’apertura ordine. Sempre via mail verrà comunicato il giorno di ritiro. È compito delle persone componenti del GAS prelevare i prodotti ordinati nel più breve tempo possibile, dal luogo indicato in sede di ordinazione (in genere presso la persona referente dell’ordine).

 

È previsto un rimborso spese per ogni componente che abbia delle spese particolari, come ad esempio il viaggio per il ritiro e la consegna delle merci ordinate. In questo caso la spesa sarà suddivisa egualmente fra coloro che abbiano ordinato la merce. Lo stesso avverrà nel caso dell’eventuale costo del trasporto e di consegna di merce portata direttamente dall’azienda produttrice. Questi costi extra verranno di volta in volta segnalati sul listino ordine.

 

È da escludersi qualunque tipo di responsabilità (sui prodotti, sulla loro conservazione, ecc) da parte delle persone incaricate a questa operazione.

 

Il pagamento invece della merce è effettuato non all’ordine, ma tramite la costituzione di un borsellino personale sul nostro conto corrente: ogni componente ha un suo “credito” personale grazie al quale può ordinare e quest’ultimo è ricaricabile periodicamente in base alle necessità individuali. Periodicamente (ogni 20 gg circa) viene inviata la situazione aggiornata del conto, in modo che ogni partecipante possa provvedere per tempo ai versamenti.

 

Assemblee

Proprio per favorire una partecipazione democratica il più possibile ampia e totale ci incontriamo una volta ogni 2 mesi. L'incontro sarà gestito a turno, così che ogni partecipante avrà modo di dare la propria impronta all’incontro assumendosi l’incarico di stendere un ordine del giorno il più preciso possibile, anche in base a segnalazioni che ogni persona iscritta al gruppo potrà inviare a chi avrà l’incarico di gestire l’assemblea. Un verbale finale riassuntivo sarà inviato via mail a tutti i componenti per approvazione o segnalazioni modifiche. Dopo 10 giorni sarà ritenuto approvato e pubblicato sul nostro sito, dove resterà a disposizione per consultazioni.

 

L’incontro viene diviso in due parti: una prima parte si atterrà rigorosamente al punti del giorno e riguarderà aspetti decisionali e organizzativi. A questa prima parte è auspicabile la partecipazione di tutte le persone iscritte. Chi gestirà l'incontro avrà l’incarico di richiamare all’ordine per evitare dispersioni e riuscire a contenere questo momento in un’ora circa. Una seconda parte avrà un carattere più libero di scambio di opinioni, esperienze, proposte.

 

Sesto Calende, settembre 2015

 

Sottoscritto per approvazione:

 

Gassesto, via Oriano 20/A, 21018 Sesto Calende (Varese)
Codice fiscale : 91066310128

Notizie lampo

La minuta del nostro incontro bimensile di novembre 2018 si trova alla pagina minuta_novembre_2018
La prossima riunione sarà il xxxxxxxxxxxxxxxx nella sala Varalli a Sesto Calende, e sarà gestita da xxxxxxxxxxxxxxxxxx.
La minuta dell' incontro del giorno 14 novembre 2018 su "Tavolo Produttori" si trova alla pagina minuta_14_novembre
Prossima riunione Tavolo Produttori il giorno 12 dicembre ad Origgio

Notizie consegne


Consegna Farine, 15 dicembre
Consegna solidale Amatrice, 15 dicembre
Consegna parmigiano Ciao Latte, 15 dicembre
Consegna speciale panificio Lorenzini, 15 dicembre
Consegna FreedHome, 15 dicembre
Consegna speciale panificio Lorenzini, 22 dicembre